Valle Maggia e Val Verzasca

Il semplice itinerario che vi sto per presentare tocca secondo me 3 luoghi da non perdere durante una visita del Ticino: la Diga della Verzasca, il Ponte dei Salti e il Grotto Pozzasc.

Il percorso in auto è di circa 60 km per un totale di 1h o poco più da passare in auto. C’è qualche curva, ma le strade sono tranquille e facilmente percorribili. Per questo è un itinerario anche piacevole per la guida, per chi ama scoprire bei paesaggi mentre si è in viaggio.

Suggerisco di partire a pancia piena e quindi pranzando al Grotto Pozzasc, che prende il nome da un incantevole laghetto formato dal fiume che scorre proprio sotto i piedi dell’Osteria, connotato da colori vivaci tra il blu e il verde. Al Grotto Pozzasc si può mangiare all’aperto, su tavoli in granito e la specialità è scuramente la polenta al camino, abbinata con spezzatino, trippa in umido, formaggi degli alpeggi circostanti, mortadella, codegott. Il clima è fresco trovandosi in Alta Vallemaggia e tra grandi alberi; per questo è aperto solo durante le stagioni più calde. Il prezzo è moderato e sicuramente si esce con la pancia piena e soddisfatti.

Una volta nutriti a dovere, possiamo partire verso la Diga della Verzasca che vi lascerà sicuramente sorpresi per la sua imponenza. La costruzione risale agli anni ’60 ed è stata parte del set del film 007 “Golden Eye” e se siete temerari, potete cimentarvi con il bungee jumping. La vista da qui è eccezionale e imperdibile.

Proseguendo l’itinerario e risalendo la Val Verzasca, si arriva al Ponte dei Salti, una vera perla del Ticino. Il ponte di origine Romana è attraversabile a piedi e supera il fiume Verzasca dalle acque limpide. Qui è anche possibile trovare una piccola ansa per rinfrescarsi nelle acque del fiume. Potete anche fare due passi tra gli alberi seguendo i percorsi.

Se la vostra giornata è lunga e volete visitare qualcosa in più, nella strada tra il Grotto Pozzasc e la Diga della Verzasca si passa da Ascona e Locarno che sono due località imperdibili. La prima colorata e affascinante, con le sue case colorate sul golfo; la seconda tipico luogo di villeggiatura, nota per i suoi festival, ma che ha molto alto da offrire da Piazza Grande, al Lido, alle Isole di Brissago con i loro fiori, al Santuario Madonna del Sasso.

Lascia un commento