Scopri Londra in un weekend

Un itinerario per vivere Londra in pochi giorni

Capitale dell’Inghilterra e città dall’unica multiculturalità: Londra. Una città che va visitata per i suoi monumenti storici e le attrazioni, ma che va soprattutto vissuta e scoperta per le sue sfumature e particolarità.

Londra è gigantesca e richiede molto tempo, energia e suole delle scarpe consumate per essere visitata. Per questo voglio mostrarvi un itinerario che secondo me vi fa apprezzare arte, cultura, divertimento e buona cucina del mondo. E’ proprio questo il bello di Londra: parti di mondo, tutte in una città!

Tube di Londra

C’è molto da camminare, ma gli spostamenti con la Tube sono fondamentali. Acquistate un abbonamento oppure pagate ogni entrata con una carta contactless. E’ molto più economica e veloce.

Itinerario in 4 zone

Dividendo Londra in aree per ridurre gli spostamenti, ci sono 4 zone da non perdere: ovest del Tamigi, est del Tamigi, ovest Hyde Park e nord Camden Town. In più, per chi vuole visitare anche fuori Londra, ci sono Greenwich e Stonehenge.

Cosa visitare nella Zona 1 – Ovest del Tamigi:

  • British Museum
  • Carnaby Street
  • Soho
  • Piccadilly Circus
  • Chinatown
  • Covent Garden
  • Royal Courts of Justice
  • National Gallery
  • Trafalgar Square
  • Churchill War Rooms
  • St. James’s Park
  • Big Ben
  • Leake Street Arches
  • London Eye
  • Westminster Abbey
  • Westminster
  • Westminster Cathedral
  • Buckingham Palace

Cosa visitare nella Zona 2 – Est del Tamigi:

  • St. Paul’s Cathedral
  • 30 St Mary Axe (The Gherkin)
  • Sky Garden
  • The View from The Shard
  • Millenium Bridge
  • Shakespeare’s Globe Theatre
  • Borough Market
  • Tower Bridge
  • Torre di Londra

Cosa visitare nella Zona 3 – Ovest Hyde Park:

  • Victoria and Albert Museum
  • Museo di storia naturale
  • Hyde Park
  • Harrods

Cosa visitare nella Zona 4 – Nord Camden Town:

  • Camden Market
  • Regent’s Park
  • British Library

Zona 1 – British Museum

Il primo punto dell’itinerario è già uno dei più sorprendenti. Il British Museum raccoglie opere da tutto il mondo e merita anche qualche ora per essere visitato. Il pezzo più importante della collezione è la famosa Stele di Rosetta che ha fornito la chiave di lettura dei geroglifici egizi. Va detto che tutti i musei principali di Londra sono totalmente gratuiti.

British Museum – London
Stele di Rosetta – British Museum London

Zona 1 – Soho e Piccadilly Circus

Usciti dal Museo si possono visitare la brillante Carnaby Street e il quartiere di Soho con la vicina Piccadilly Circus. Sono zone molto dinamiche, dalla vivace vita notturna con i classici pub e la folla multiculturale.

Lights – Soho London

Zona 1 – Trafalgar Square e la National Gallery

Camminando in direzione di Trafalgar Square s’incontrano il Covent Garden, zona di shopping, e il Royal Courts of Justice. L’edificio all’estremità della piazza è la National Gallery, che conserva opere di altissimo livello e molto celebri come alcuni dipinti di Van Gogh e Canaletto.

National Gallery – London

Zona 1 – Big Ben e Westminster

Da qui ci si sposta ancora più verso il centro di Londra e s’incontrano St. James’ Park, la Churchill War Rooms per arrivare a due dei simboli della città: il Big Ben e Westminster. Attraversando il Tamigi, c’è la famosa ruota panoramica, il London Eye, e lì vicino sotto la Waterloo Station c’è una galleria di graffiti, la Leake Street Arches.

London Eye – London
Westminster – London

Zona 1 – Cattedrale e Abbazia di Westminster

Spostandosi più a ovest, utilizzando anche la Tube, ci sono tre monumenti storici imperdibili della città di Londra: Westminster Abbey, Westminster Cathedral e Buckingham Palace. L’Abbazia di Westminster è dove i sovrani vengono incoronati da secoli e dove le personalità di spicco del Regno Unito sono sepolte e ricordate. L’architettura interna è unica ed è disponibile una guida per comprendere tutti gli avvenimenti storici che si intrecciano con la storia di questo edificio.

Westminster Abbey – London

La Cattedrale di Westminster ha un’architettura esterna particolare e molto ricca all’interno, con cappelle ben decorate. La messa è cantata in latino e le luci che permeano dalle finestre creano un’atmosfera suggestiva. Buckingham Palace è il luogo di residenza dei regnanti ed è famoso anche il rito del cambio della guardia e la piazza è sempre molto affollata.

Westminster Cathedral facade – London

Zona 2 – Cattedrale di St. Paul e i grattacieli

Passando ora alla zona est del Tamigi, non si può non notare la maestosa St. Paul’s Cathedral, visibile anche dai grattacieli lì vicini come lo Shard o lo Sky Garden, dove consiglio di fare un aperitivo con vista città al tramonto. Sempre in questa zona c’è The Gherkin, il grattacielo a forma di missile.

St. Paul Cathedral – London

Zona 2 – Street Food al Borough Market

Attraversando il Millenium Bridge, da cui si ha una bella visione dei ponti di Londra, si può seguire una piacevole passeggiata sulla riva del Tamigi e si incontra lo Shakespeare’s Globe Theater. Un po’ più avanti si arriva al Borough Market, un mercato di Street Food dove si può assaggiare di tutto dal mondo, dalla cucina asiatica, alle famose pie inglesi e il sidro.

Zona 2 – Tower Bridge e London Tower

Ed ora i due monumenti più visitati di Londra: il Tower Bridge e la Torre di Londra. Attraversando uno dei ponti più famosi e fotografati al mondo, si arriva al Castello di Londra che richiede diverso tempo per essere visitato. Sono interessanti le visite guidate che spiegano gli avvenimenti storici accaduti a Londra nei secoli, intrecciandosi con la storia anche di altri edifici, come la Westminster Abbey. Nella London Tower è presente anche la corona della Regina.

Tower Bridge – London
Tower of London – London

Zona 3 – Hyde Park e Museo di Storia Naturale

Nella zona più a ovest della città si trova il parco più grande di Londra, Hyde Park. In questa zona ci sono anche il Victoria and Albert Museum e il Museo di Storia Naturale che vi sorprenderà per i reperti fossili, come quelli del mammut e della balena all’ingresso. Non distante c’è un enorme centro commerciale, Harrods, ricco di negozi dei più importanti brand al mondo e di un piano di alimentari davvero incredibile che offre cibo da tutto il mondo, oltre ai sapori tipici inglesi.

Natural Science Museum facade – London

Zona 4 – Camden Market e Regent’s Park

Durante la vostra visita a Londra, ritagliatevi del tempo per vistare Camden, la zona più alternativa della città. Anche se diventata un po’ commerciale, potrete trovare molti oggetti curiosi ed artistici, oltre a dell’ottimo street food. Nella zona c’è anche uno dei graffiti londinesi di Banksy.

Non lontano, camminando lungo il canale, si trova il Regent’s Park e non lontano la British Library. E’ una zona vivace dove spesso vengono svolti eventi pubblici e festival.

Camden – London

Fuori Londra – Stonehenge e Greenwich

Se avete ancora tempo ed energie, meritano una visita il sito di Stonehenge, a due ore di auto a ovest di Londra, e Greenwich, a circa 1 ora coi mezzi pubblici, dove è possibile visitare anche il Cutty Sark.

Mangiare e bere a Londra

Per la sera in Londra c’è la vivace Soho e la rumorosa Piccadilly Circus, con i classici pub inglesi dove è possibile gustare della fantastica birra e le classiche pie e fish & chips. Oppure la zona più signorile attorno al Tower Bridge con diversi locali dove stare seduti con più tranquillità. Per provare gusti diversi provenienti da tutto il mondo, visitate Chinatown, vicino a Piccadilly Circus, e il Borough Market e il Camden Market.

Fish and chips – London

Londra e la multiculturalità

Londra è una città fantastica, enorme, vivace e veloce. E’ caratterizzata da multiculturalità e da una massa costante di persone di corsa. E’ bello scoprirne le ricchezze architettoniche, ma anche viverla, gustandone i sapori e unendosi alla massa.

Leave a Reply