I Borghi del Ticino

Un viaggio alla scoperta dei caratteristici borghi del Ticino che tramandano la tradizione

In Ticino, nel sud della Svizzera, ci sono borghi speciali, immersi nella natura e dove sembra di essere catapultati nel mondo delle favole. Sono Borghi di case in pietra e legno, costruiti accanto a spettacolari cascate e fiumi.

Qui è spesso possibile ritrovare l’antica tradizione, soprattutto quella culinaria: dal vino rosso del Ticino alla polenta. E’ piacevole fermarsi in un tipico grotto, gustando le specialità del territorio.

L’itinerario che vogliamo presentarvi percorre tutto il Ticino, dalle montagne del nord ai laghi del sud. Per raggiungere questi luoghi, a volte un po’ sperduti, è raccomandabile l’auto. Una volta giunti a destinazione, i borghi sono facilmente visitabili a piedi, mentre le cascate e i fiumi richiedono qualche passo in più.

I borghi e le cascate della Valle Maggia

Foroglio

Una tappa imperdibile della Valle Maggia è Foroglio. La cascata, alta 100 metri, fa da cornice, assieme alle cime delle montagne spesso innevate, al borgo costruito in pietra. Un ponte sopra il fiume permette di accedere al borgo e dopo una breve passeggiata si raggiunge la base della Cascata di Foroglio.

Foroglio and waterfall – Ticino

Sabbione

Nel borgo di Sabbione sembra di essere catapultati in una favola. Tutto è costruito con le pietre: i muretti che costituiscono la via d’ingresso che conduce agli edifici, le case, le scale. Dietro al borgo c’è un gigante monolite che si armonizza tra le case.

Non lontano da qui, sulla strada che percorre la Valle Maggia, c’è un ponte in metallo percorribile a piedi da cui è possibile ammirare le limpide acque del fiume Maggia e la cornice delle montagne.

La cascata di Cranzünasc

Proseguendo la Valle Maggia verso sud, s’incontra una delle più belle cascate della valle, quella di Cranzünasc. Bisogna camminare nell’erba per qualche minuto per raggiungerla e attraversare il torrente sui sassi se si vuole vederla da vicino.

Cranzunasc waterfall – Ticino

Il Borgo di Bignasco e la sua cascata

Bignasco, frazione di Cevio, è un altro caratteristico paese con le case in sasso. Qui la Valle Maggia si divide tra la Val Bavona e la Valle Lavizzara. Sono interessanti l’antico ponte in pietra e la cascata, dove è anche possibile fermarsi per una grigliata, prendere  il sole o fare il bagno nelle acque rinfrescanti del torrente.

Cascata di Bignasco – Ticino

Bosco Gurin

Nella Valle di Bosco, distretto della Valle Maggia, si trova un piccolo villaggio fondato dai Walser attorno al 1200. E’ il comune più alto del Ticino, a 1500 metri sul livello del mare e l’unico di lingua tedesca.

La strada per raggiungerlo è lunga e con molte curve. E’ immerso nella natura ed è un’importante località sciistica.

Bosco Gurin – Ticino

Giornico

Tra i borghi più belli del Ticino, Giornico si distingue per i suoi edifici storici e i vigneti. Due bei ponti romanici collegano l’isoletta in mezzo al fiume Ticino.

Sono sicuramente da visitare la Casa degli Stanga con i suoi affreschi e la Chiesa di San Nicolao. E’ una chiesa in stile romanico risalente al XII secolo. Al suo interno è ricca di affreschi e si riconosce un’ultima cena. L’abside è coperto di affreschi tardogotici e si trova l’immagine iconografica del trivultus, una figura con tre volti e quattro occhi.

Su un lato del borgo, sorge un colle con un’antica fortezza e sotto di esso si possono ammirare i vigneti. Giornico è infatti nota per i vini pregiati e vale la pena sostare in un tipico grotto per assaporare i piatti e i vini locali.

Gandria

Gandria è sicuramente uno dei più bei borghi del Ticino e non solo. E’ costruito sul pendio fino a raggiungere il lago su cui si specchia. E’ un luogo unico che va scoperto passeggiando tra le strette viuzze, scendendo e risalendo dalle scalinate.

Gandria era nota per il suo olio e davanti alla casa comunale si trova ancora un antico frantoio. Si può raggiungere il borgo con una piacevole passeggiata nel silenzio e sul lago, il Sentiero di Gandria, che parte da Castagnola. Consigliamo di fermarsi al tramonto su una terrazza sui tetti di Gandria e gustare le specialità della tradizione Ticinese in un tipico grotto.

Morcote

Un borgo che si affaccia sul lago Ceresio e risale la collina. Morcote è caratteristica per i suoi portici, la chiesa di Santa Maria del Sasso, da cui si ha una bellissima vista, il cimitero a terrazze e la scala monumentale.

Per chi ama le passeggiate nella natura, è possibile partire dal lungo lago e risalire in direzione della chiesa lungo le scalinate. Da qui si prosegue nel verde. Vicino alla rocca crescono vigneti, per produrre i tipici vini del Ticino.

Muggio e il Mulino di Bruzella

Nell’omonima Valle si trova il borgo di Muggio, un altro caratteristico paesino del Ticino. Non lontano da qui, si trova il Mulino di Bruzella, un’antica macina restaurata e ancora funzionante. E’ possibile visitare il mulino immerso nella natura e acquistare la farina di polenta artigianale che viene prodotta.

I borghi da favola del Ticino, uniti alla natura e alla tradizione culinaria

Il Ticino è ricco di antichi borghi meravigliosi, immersi nella natura, tra le verdi montagne e il lago. Qui sembra di tornare in tempi passati, dove la tradizione viene ancora tramandata. Anche i prodotti culinari tipici e legati al territorio mantengono la loro genuinità, garantendo sapori unici, difficilmente ritrovabili altrove.

Giornico Castle and Grapes – Ticino

Se volete scoprire di più del Canton Ticino, vi suggeriamo altri itinerari interessanti:

Scopri tutti gli itnerari di FoodTripGo!



Lascia un commento